Suonano a festa le campane del Futsal Breganze: colpo grosso del direttore sportivo Stefano Sbabo che direttamente dal Brasile porta alla corte dei mister Zanetti e Centofante le sorelle Bisognin. Juliana, centrale o laterale classe 1989, che conosce bene la massima serie di futsal femminile italiano. Due scudetti ed una Supercoppa Italiana con la maglia delle Ferelle della Ternana è il palmares con cui Juliana Paula Bisognin si presenta a Breganze. Undici le stagioni trascorse dalla neogiocatrice biancorossa in Italia che ha iniziato a Terni tra le fila del Futsal Preci con Damiano Basile, poi due stagioni a Grottammare assieme alla nostra Joseane Pinto Dias, salvo poi tornare a Terni in rossoverde e nel 2015 ha vinto il suo primo scudetto per poi ripetersi nella passata stagione. Tre anni in meno, nata nel 1992, la sorella Edicarla, che nell'ultima annata ha vestito la maglia del Real Cannara e della Rappresentativa Regionale dell'Umbria, seguendo le tracce della sorella maggiore.

Dopo un weekend di stop che ha permesso al Futsal Breganze di ricaricare fisico e mente, domenica 16 dicembre si torna in campo. Partita che si potrebbe definire proibitiva: al PalaSarcedo alle 17 arriva la prima della classe, il Kick Off dell'ex biancorossa Nona e di tante stelle. Dal canto suo il Breganze si presenta all'appuntamento ancora in emergenza organico, a causa dei tanti infortuni. Tra le assenti c'è anche Federica Marino, alle prese con il recupero dopo l'operazione al crociato interiore. Questa settimana è proprio lei a prendere parola per raccontarci come stanno vivendo le ragazze del duo Zanetti-Centofante questo periodo difficile da cui vogliono provare ad uscire al più presto, a partire da domenica, contro il Kick Off.

BREGANZE – LAZIO 1-2 (pt: 0-2)

Seconda sconfitta consecutiva per il Futsal Breganze per mano di una Lazio coriacea. Le biancorosse, con una rosa sempre più decimata dagli infortuni, hanno provato in tutti i modi a ribaltare le sorti del match, ma non ci sono riuscite. Merito a chi è sceso in campo, a cui non si può rimproverare nulla, in attesa di recuperare qualche giocatrice. Brutte notizie anche sul fronte squalifiche con capitan Cerato espulsa proprio nel match contro la Lazio.

Quando nel 2013 approdò in Italia Rebeca Hermida Montero, per tutti Rebe, ha incrociato la via della Lazio Acquedotto e a Roma ha trascorso quattro delle cinque stagioni vissute fin qui in Italia, togliendosi anche qualche soddisfazione. Ora, con indosso la maglia biancorossa, sfiderà la sua ex squadra che domenica arriverà al PalaSarcedo che ci auguriamo gremito, come contro il Montesilvano, per sostenere le nostre ragazze che dopo la batosta incassata a Margherita di Savoia vogliono subito ripartire e riportarsi nella retta via. Vi aspettiamo tutti domenica 25 novembre al PalaSarcedo: fischio d'inizio alle 17. Ora lasciamo la parola a Rebe!

SALINIS – BREGANZE 6-0

Sono sei “sberle” che riportano bruscamente alla realtà quelle incassate ieri a Margherita di Savoia (BT) dal Futsal Breganze. Meriti al Salinis, formazione di grandissimo livello, che ha saputo castigare la squadra del duo Zanetti-Centofante, colpevole forse di essersi un po' montata la testa dopo la straordinaria vittoria contro il Montesilvano. Non si era fenomeni dopo il 4-1 alle abruzzesi, non si è scarse ora dopo questa sconfitta che però, c'è da dire, brucia, e non poco.

Negli occhi di tutti i tifosi biancorossi ci sono ancora le immagini della splendida vittoria di sabato scorso contro il Montesilvano, ma in casa Breganze si è già voltato pagina. Domenica alle 17 al PalaDisfida di Margherita di Savoia (BT), in Puglia, le ragazze del duo Zanetti-Centofante affrontano un altro big match da cardiopalma contro il Futsal Salinis dell'ex Gaby Tardelli e delle varie Taina, Maite, Exana e tante altre campionesse. Una sfida a distanza tra due portieri fenomenali, quella tra Castagnaro e Tardelli, e una battaglia che vale tre punti importantissimi visto che le pugliesi inseguono le nostre ragazze in classifica con due punti di svantaggio. Scopriamo assieme ad Ana Soldevilla Delgado come è andata la settimana di preparazione in vista di questo altro big match.

Che spettacolo questo Breganze! Cuore, grinta e tecnica consentono alle ragazze del duo Zanetti-Centofante di abbattere al PalaSarcedo la corazzata abruzzese delle varie Dayane Da Rocha, Amparo, Martin Cortes, Borges ed Elpidio. Prova magistrale di tutte le biancorosse che si tolgono per la prima volta nella storia del Breganze la soddisfazione di battere il Montesilvano. Un traguardo storico che vale anche il primato in classifica per qualche ora, prima del match andato in scena ieri sera tra Real Statte e Cagliari con le pugliesi vittoriose per 3-0. Rimane comunque uno splendido secondo posto in solitaria, in attesa della sfida odierna tra Kick Off e Ternana, entrambe a parimerito del Breganze prima di questa giornata. Tre punti dedicati inoltre alle infortunate Maria Perez Pereira e soprattutto Federica Marino, che venerdì si è sottoposta all'intervento al crociato.